Passo dopo passo... L'educazione è la nostra strada!

13 dicembre 2017 : Come verrebbe modificato il comma 594 art. 1 della Legge 205/17 se venisse approvato il comma 275 art della Proposta di Legge 981/18

594. L'educatore professionale socio-pedagogico e il pedagogista operano nell'ambito educativo, formativo e pedagogico, in rapporto a qualsiasi attivita' svolta in modo formale, non formale e informale, nelle varie fasi della vita, in una prospettiva di crescita personale e sociale, secondo le definizioni contenute nell'articolo 2 del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13, perseguendo gli obiettivi della Strategia europea deliberata dal Consiglio europeo di Lisbona del 23 e 24 marzo 2000. Le figure professionali indicate al primo periodo operano nei servizi e nei presidi socio-educativi e socio-assistenziali, nonché, al fine di conseguire risparmi di spesa, nei servizi e nei presìdi sociosanitari e della salute limitatamente agli aspetti socio-educativi nei confronti di persone di ogni eta', prioritariamente nei seguenti ambiti: educativo e formativo; scolastico; socio-assistenziale, limitatamente agli aspetti socio-educativi; della genitorialita' e della famiglia; culturale; giudiziario; ambientale; sportivo e motorio; dell'integrazione e della cooperazione internazionale. Ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4, le professioni di educatore professionale socio-pedagogico e di pedagogista sono comprese nell'ambito delle professioni non organizzate in ordini o collegi.

Comunicato - 12 dicembre 2018

Comunicato - 12 dicembre 2018

CAMPAGNA ASSOCIATIVA 2019

CAMPAGNA ASSOCIATIVA 2019

Sei un pedagogista o un educatore professionale socio pedagogico? Vuoi entrare a far parte della nostra associazione di categoria professionale nazionale? 
Segui la procedura indicata nel link per diventare nostro socio.

Elezione nuovo Consiglio di presidenza Nazionale

Elezione nuovo Consiglio di presidenza Nazionale

24 novembre 2018

Si è svolta, in collegamento da diverse postazion regionali,l'annualle assemblea dei soci App. oltre l'approvazione del bilancio annulae si è svolta l'elezione del nuovo consiglio di presidenza nazionale. 

A questo link trovate la composizione del nuovo consiglio.

GLI EDUCATORI PROFESSIONALI SOCIO PEDAGOGICI E I PEDAGOGISTI POTRANNO CONTINUARE A LAVORARE NEGLI AMBITI SOCIO SANITARI

5 dicembre 2018

Oggi è stato approvato in commissione bilancio della camera dei deputati, con "parere favorevole senza riformulazione", un importante emendamento alla prossima legge di bilancio: “Dopo il comma 3, aggiungere il seguente: 3-bis. All’articolo 1, comma 594, secondo periodo, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, dopo le parole: « socio-assistenziale, limitatamente agli aspetti socioeducativi» sono inserite le seguenti: « ,nonché, al fine di conseguire risparmi di spesa, nei servizi e nei presìdi sociosanitari e della salute limitatamente agli aspetti socio-educativi ».” Questo emendamento permetterà agli educatori professionali socio pedagogici di continuare a lavorare negli ambiti socio sanitari in cui sono inseriti, da anni, con grande merito e professionalità; tra l’altro pone riparo a una grave mancanza della legge di bilancio 2018 la quale disciplina le figure di educatore professionale e di pedagogista. La nostra associazione professionale, insieme ad altre sigle associative, ha sostenuto fortemente questo emendamento e lavorato alacremente affinché venisse approvato. Continuiamo a impegnarci per la tutela delle professioni pedagogiche e per la diffusione della cultura educativa. #AssociazioneProfessioniPedagogiche

Bambini e adolescenti in famiglia tra conflitto e tutela nella separazione genitoriale. Aspetti valutativi tra pedagogia e diritto

Bambini e adolescenti in famiglia tra conflitto e tutela nella separazione genitoriale. Aspetti valutativi tra pedagogia e diritto

Convegno di pedagogia giuridica
a Messina

Bambini e adolescenti in famiglia tra conflitto e tutela nella separazione genitoriale.
Aspetti valutativi tra pedagogia e diritto

Promosso dall’APP (Associazione Professioni Pedagogiche) e dall’ANFI (Associazione Nazionale Familiaristi Italiani
...................................................................

Patrocinio del COSPECS (Dipartimento di scienze cognitive, pedagogiche, psicologiche e degli studi culturali)

L’evento è valido per il “percorso qualificante” (PQ) L19-20 per gli studenti UniME e per l’aggiornamento professionale ai sensi della Legge 4/2013 per educatori e pedagogisti associati APP.
È stata inoltrata richiesta di accreditamento al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Messina, per l'assolvimento degli obblighi di formazione professionale.
A.N.F.I. - Associazione Nazionale Familiaristi Italiani -
https://www.facebook.com/events/172931966731154/?ti=icl

FUCINA PEDAGOGICA APP - CAGLIARI

FUCINA PEDAGOGICA APP - CAGLIARI

30 giugno, Cagliari
FUCINA PEDAGOGICA APP
La nuova legge regionale 14/05/2018, N.15
Norme in materia di disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) e il ruolo dei pedagogisti ed educatori professionali socio pedagogici.
Per info e prenotazioni, contattare i recapiti visionabili in locandina.

.....................................................................................................................................................

DOWNLOAD MATERIALI PER LA FUCINA

 

1. Norme in manteria di DSA Regione Sardegna - Legge Regionale 14/05/2018, n° 15

http://www.pierpaolocavagna.it/risorse-norme-in-materia-di-disturbi-specifici-dellapprendimento-dsa-regione-sardegna/

 

2. Consensus Conference DSA ISS 2011

https://www.aiditalia.org/Media/Documents/consensus/Cc_Disturbi_Apprendimento.pdf

 

3. Panel di aggiornamento e revisione della Consensus Conference DSA

https://www.aiditalia.org/Media/Documents/consensus/Raccomandazioni_DSA.pdf

 

4. Testica DSA

https://www.giuntios.it/test-dislessia

https://www.hogrefe.it/it/catalogo/test/bambini-e-adolescenti/ida-indicatori-delle-difficolta-di-apprendimento/

https://www.hogrefe.it/it/catalogo/test/bambini-e-adolescenti/snup-senso-del-numero-prerequisiti/

https://www.hogrefe.it/it/catalogo/test/bambini-e-adolescenti/alce-assessment-di-lettura-e-comprensione-leta-evolutiva/

 

 

CONVEGNO PEDAGOGICO & PEDIATRICO

CONVEGNO PEDAGOGICO & PEDIATRICO

Terzo appuntamento dal titolo “CHI HA CURA DEL BAMBINO?” del Ciclo di Incontri Formativi

 

“Che cos’è un bambino?

Pedagogia e pediatria intorno alla persona che cresce”

 

Promosso dall’APP (Associazione Professioni Pedagogiche) e dall’ACP (Associazione Culturale Pediatri), con la collaborazione di UPPA e con il patrocinio del COSPECS (Dipartimento di scienze cognitive, pedagogiche, psicologiche e degli studi culturali). 

 

25 maggio 2018 (14.30-18.30)

26 maggio 2018 (9.30-12.30) - MESSINA 

 

Per confermare la propria adesione è necessario compilare il seguente modulo on line: 

CONVEGNO NAZIONALE

CONVEGNO NAZIONALE

F.A.Q. Riconoscimento normativo delle professioni pedagogiche Legge 29 dicembre 2017 n. 205, comma 594-601

1 gennaio 2018: entrata in vigore della LEGGE 205/2017, COMMA 594-60

La suddetta legge sancisce che l’esercizio della professione di educatore professionale socio-pedagogico è subordinato al conseguimento della qualifica attribuita a seguito del rilascio del diploma di un corso di laurea della classe di laurea L-19 scienze dell’educazione e della formazione, invece la qualifica di pedagogista è attribuita a seguito del rilascio di un diploma di laurea abilitante nelle classi di laurea magistrale LM-50 programmazione e gestione dei servizi educativi, LM-57 scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 scienze pedagogiche o LM-93 teorie e metodologie dell’ e-learning e della media education ed equipollenti (Decreto Interministeriale giugno 1998 – G.U.R.I. del 21 luglio 1998 sancisce l’equipollenza della Laurea in Pedagogia V.O. Inoltre, tutti i titoli accademici V.O. ai sensi dell’Articolo 13, Comma 7 del Decreto M.I.U.R. 270/2004 sono equipollenti al titolo di Dottore Magistrale).

 

"594. L'educatore professionale socio-pedagogico e il pedagogista operano nell'ambito educativo, formativo e pedagogico, in rapporto a qualsiasi attivita' svolta in modo formale, non formale e informale, nelle varie fasi della vita, in una prospettiva di crescita personale e sociale, secondo le definizioni contenute nell'articolo 2 del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13, perseguendo gli obiettivi della Strategia europea deliberata dal Consiglio europeo di Lisbona del 23 e 24 marzo 2000. Le figure professionali indicate al primo periodo operano nei servizi e nei presidi socio-educativi e socio-assistenziali, nei confronti di persone di ogni eta', prioritariamente nei seguenti ambiti: educativo e formativo; scolastico; socio-assistenziale, limitatamente agli aspetti socio-educativi; della genitorialita' e della famiglia; culturale; giudiziario; ambientale; sportivo e motorio; dell'integrazione e della cooperazione internazionale. Ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4, le professioni di educatore professionale socio-pedagogico e di pedagogista sono comprese nell'ambito delle professioni non organizzate in ordini o collegi.

595. La qualifica di educatore professionale socio-pedagogico e' attribuita con laurea L19 e ai sensi delle disposizioni del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65. La qualifica di pedagogista e' attribuita a seguito del rilascio di un diploma di laurea abilitante nelle classi di laurea magistrale LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi, LM-57 Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze pedagogiche o LM-93 Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education. Le spese derivanti dallo svolgimento dell'esame previsto ai fini del rilascio del diploma di laurea abilitante sono poste integralmente a carico dei partecipanti con le modalita' stabilite dalle universita' interessate. La formazione universitaria dell'educatore professionale socio-pedagogico e del pedagogista e' funzionale al raggiungimento di idonee conoscenze, abilita' e competenze educative rispettivamente del livello 6 e del livello 7 del Quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente, di cui alla raccomandazione 2017/C 189/03 del Consiglio, del 22 maggio 2017, ai cui fini il pedagogista e' un professionista di livello apicale.

596. La qualifica di educatore professionale socio-sanitario e' attribuita a seguito del rilascio del diploma di laurea abilitante di un corso di laurea della classe L/SNT2 Professioni sanitarie della riabilitazione, fermo restando quanto previsto dal regolamento di cui al decreto del Ministro della sanita' 8 ottobre 1998, n. 520.

597. In via transitoria, acquisiscono la qualifica di educatore professionale socio-pedagogico, previo superamento di un corso intensivo di formazione per complessivi 60 crediti formativi universitari nelle discipline di cui al comma 593, organizzato dai dipartimenti e dalle facolta' di scienze dell'educazione e della formazione delle universita' anche tramite attivita' di formazione a distanza, le cui spese sono poste integralmente a carico dei frequentanti con le modalita' stabilite dalle medesime universita', da intraprendere entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, coloro che, alla medesima data di entrata in vigore, sono in possesso di uno dei seguenti requisiti: a) inquadramento nei ruoli delle amministrazioni pubbliche a seguito del superamento di un pubblico concorso relativo al profilo di educatore; b) svolgimento dell'attivita' di educatore per non meno di tre anni, anche non continuativi, da dimostrare mediante dichiarazione del datore di lavoro ovvero autocertificazione dell'interessato ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; c) diploma rilasciato entro l'anno scolastico 2001/2002 da un istituto magistrale o da una scuola magistrale.

598. Acquisiscono la qualifica di educatore professionale socio-pedagogico coloro che, alla data di entrata in vigore della presente legge, sono titolari di contratto di lavoro a tempo indeterminato negli ambiti professionali di cui al comma 594, a condizione che, alla medesima data, abbiano eta' superiore a cinquanta anni e almeno dieci anni di servizio, ovvero abbiano almeno venti anni di servizio. 599. I soggetti che, alla data di entrata in vigore della presente legge, hanno svolto l'attivita' di educatore per un periodo minimo di dodici mesi, anche non continuativi, documentata mediante dichiarazione del datore di lavoro ovvero autocertificazione dell'interessato ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, possono continuare ad esercitare detta attivita'; per tali soggetti, il mancato possesso della qualifica di educatore professionale socio-pedagogico o di educatore professionale socio-sanitario non puo' costituire, direttamente o indirettamente, motivo per la risoluzione unilaterale dei rapporti di lavoro in corso alla data di entrata in vigore della presente legge ne' per la loro modifica, anche di ambito, in senso sfavorevole al lavoratore.

600. L'acquisizione della qualifica di educatore socio-pedagogico, di educatore professionale socio-sanitario ovvero di pedagogista non comporta, per il personale gia' dipendente di amministrazioni ed enti pubblici, il diritto ad un diverso inquadramento contrattuale o retributivo, ad una progressione verticale di carriera ovvero al riconoscimento di mansioni superiori.

601. All'attuazione delle disposizioni dei commi da 594 a 600 si provvede nell'ambito delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. "

DISCIPLINA DELL'EDUCATORE E PEDAGOGISTA: E' LEGGE!

Il 20 dicembre 2017 e' data storica per le professioni pedagogiche con il via libera dell’emendamento alla legge di bilancio, approvato in commissione alla Camera. 
Un provvedimento che mette finalmente ordine e qualifica i servizi educativi attraverso la valorizzazione del lavoro svolto dai circa 150mila operatori del settore e  l’obbligatorietà della laurea per esercitare le professioni di educatore e pedagogista. 
Esaminato il testo di legge, il lavoro della nostra associazione continua in vista dei decreti attuativi.

 

A breve ulteriori informazioni. 

Seguici anche alla pagina fb #Associazione Professioni Pedagogiche

 

Ciclo di Incontri Formativi: "Che cos’è un bambino? Pedagogia e pediatria intorno alla persona che cresce"

Ciclo di Incontri Formativi: "Che cos’è un bambino? Pedagogia e pediatria intorno alla persona che cresce"

APP (Associazione Professioni Pedagogiche) e ACP (Associazione Culturale Pediatri) promuovono il

Ciclo di Incontri Formativi: "Che cos’è un bambino? Pedagogia e pediatria intorno alla persona che cresce".

 

Primo appuntamento dal titolo: 

"Il bambino secondo natura

si svolgerà  venerdì 15 dicembre 2017, ore 14.30-18.30 - sabato 16 dicembre, ore 9.00-13.00 presso Aula Magna del Dipartimento di scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli studi culturali (MESSINA).

 

Modulo di adesione 

ISCRIVITI

 

 

 

ATTENZIONE: in riferimento al Ciclo d'incontri "Che cos'è un bambino?" SI SOTTOLINEA CHE GLI STUDENTI UNIME (L19/20) devono prenotarsi ESCLUSIVAMENTE tramite l'indirizzo mail a.penna@unime.it così come indicato in locandina. Non verranno ritenute valide le iscrizioni effettuate tramite il modulo APP , che é riservato agli altri partecipanti

 

Locandina "Che cos'è un bambino?" [pdf]

30 ottobre 2017 - APP prende posizione sul DdL Lorenzin

Le chiavi di casa: fiducia e responsabilità in adolescenza.

Le chiavi di casa: fiducia e responsabilità in adolescenza.

Saper guardare con fiducia e "ottimismo" pedagogico alla crescita del ragazzo é il tema dell'articolo pubblicato su UPPA. un pediatra per amico. Rivista divulgativa rivolta ai genitori, curata dall'ACP - Associazione culturale pediatri, con la quale l'APP ha avuto il piacere di siglare una collaborazione attraverso un protocollo di intesa. Di questo e tanto altro parleremo al convegno di Venerdì 30! Vi aspettiamo!

Aperte le pre iscrizioni

Aperte le pre iscrizioni

Nuovo evento in programma! Organizzato dai colleghi sardi!

Protocollo intesa ACP

Protocollo intesa ACP

Milano, 6 luglio 2016

É stata siglata la convenzione tra APP (Associazione Professioni Pedagogiche) e ACP (Associazione Culturale Pediatri). Una comunione di intenti per il futuro dei nostri figli.

Nella foto:

La presidente APP Anna Brigandí

La presidente ACP Federica Zanetto

La referente APP della commissione Pedagogia & Pediatria Chiara Borgia

Con il presente documento le associazioni nazionali di pedagogisti ed educatori: ANIPED, APEI, APP, PEDIAS, UNIPED, congiuntamente comunicano di sostenere il Progetto di Legge n. 2656

10 aprile 2016

Con il presente documento le associazioni nazionali di pedagogisti ed educatori: ANIPED, APEI, APP, PEDIAS, UNIPED, congiuntamente comunicano di sostenere il Progetto di Legge n. 2656 (prima firmataria On. Vanna Iori). Riteniamo che sia finalmente giunto, dopo vent’anni di vuoto normativo, per oltre 150.000 professionisti dell’educazione, il momento di vedere formalizzato e riconosciuto il lavoro educativo svolto quotidianamente, attraverso una Legge di Stato volta a disciplinare le professioni pedagogiche. Sosteniamo, tra l’altro, che i nuovi bisogni educativi abbiano necessità di recuperare la priorità di un qualificato intervento pedagogico, supportato da un impianto epistemologico e metodologico qualificato attraverso specifici percorsi accademici e le relative professioni a ciò preposte dei Pedagogisti (con laurea abilitante) e degli Educatori Professionali Socio­pedagogici (con laurea triennale in SDE). Scuola, welfare, famiglia, disabilità e gli altri ambiti previsti dal PDL n. 2656, necessitano di competenza e qualità, oltre a una profusione della cultura pedagogica, poiché l’educazione, ad ogni livello, non può essere affidata a operatori improvvisati come purtroppo tutt’oggi avviene. Pertanto, auspichiamo una celere approvazione del Testo licenziato lo scorso 30 marzo 2016 dalla Commissione VII della Camera dei deputati. Cordialmente.

 

Protocollo intesa ANFI

11 febbraio 2016

A.P.P. porta la Pedagogia nei Tribunali: SIGLATO L' ACCORDO con l'Associazione Nazionale Familiaristi Italiani. Accompagneremo le famiglie nei processi di separazione e/o divorzi sostenendole nei percorsi educativi. Un GRANDE TRAGUARDO per il Pedagogista/Educatore come C.T.U. La collaborazione professionale con gli avvocati Familiaristi coinvolgerà i pedagogisti associati APP! L'APP, in virtù di questo importante accordo, istituirà la sua Commissione interna di Pedagogia forense

Lettera alla Commissione VII della Camera dei Deputati

22 febbraio 2016

L'associazione APP ha confermato il suo sostegno alla pdl 2656. Confermando la necessità e l'urgenza di disciplinare e normare le professioni di Educatore e Pedagogista

18 febbraio 2016

Parte la campagna di sensibilizzazione per il diritto ad una educazione consapevole!

Lettera alle alle istituzioni e agli organi di stampa sui recenti casi di maltrattamento nelle strutture socio sanitarie

La Nuova Proposta di Legge unica 2656 e 3247 "Disciplina delle professioni di educatore e pedagogista" 2656 -

Convenzione per la consulenza fiscale a favore dei soci APP

5 febbraio 2016

è stata firmata con il dott. Andrea Morrone una convenzione che garantisce ai soci APP una tariffa forfettaria di 250€ 

Commissione Operativa "Pedagogia e Pediatria"

21 gennaio 2016

Si é costituita, ai sensi dell'art.21 dello Statuto App, la Commissione Operativa di scopo "Pedagogia e Pediatria". La stessa lavorerà a più livelli sul territorio nazionale al fine di individuare nuove intese e prospettive tra i due ambiti disciplinari e di intervento, verso un approccio integrato a tutela e promozione della cultura dell'età evolutiva, dei bisogni del minore e della famiglia. 

Modulistica Consenso Informato per la libera professione

 

10 gennaio 2015

Per tutti i soci APP che svolgono consulenza attraverso attività libero professionale, la nostra Associazione ha predisposto la seguente modulistica:

N.1 Modello di consenso informato per la consulenza ed intervento pedagogico su minori;

N.2 Modello di consenso informato per consulenza pedagogica adulti.

I soci interessati a ricevere il suddetto materiale, possono avanzare richiesta all'indirizzo: appcoordinamento@gmail.com

Lettera sulla figura di Tutor/Mentore scolastico

Messina. 5 dicembre 2015

La nostra Associazione ha scritto a tutti i componenti della VII Commissione (Cultura, Scienza e Istruzione) ed al Sottosegretario di Stato, del Ministero, dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per chiedere l'inserimento, in ambito scolastico, di Pedagogisti ed Educatori piuttosto che creare una figura di Tutor/Mentore sovrapponibile alla nostra.

http://m.orizzontescuola.it/…/non-si-pu-sostituire-docente-…

 

É NATA!!!

 1 dicembre 2015.

É stato depositato lo Statuto e l'Atto Costitutivo dell'Associazione Professioni Pedagogiche!

Contributo alla PdL 2656

Roma, 4 novembre 2015.

Il gruppo costituente  dell'Associazione ha inviato, alle Onorevoli Vanna Iori e Milena Santerini, un documento per proporre delle integrazioni  alla PdL 2656 "Disciplina delle professioni di Educatore e di Pedagogista".